Risotto al tartufo: un capolavoro della cucina tradizionale

Posted On By Staff
risotto-al-tartufo:-un-capolavoro-della-cucina-tradizionale

Ricetta risotto al tartufo

Se il vostro scopo è quello di realizzare un primo piatto facile ma che ottenga un apprezzamento incredibile dai vostri ospiti, vi consigliamo i piatti a base di tartufo.

Questo fungo, che a differenza degli altri cresce sotto terra, riesce a trasformare i piatti più semplici in veri e propri capolavori degni di un gourmet.

Per le ricette di questo tipo, semplici da realizzare e con pochi ingredienti, è bene prestare attenzione ad ogni dettaglio della preparazione e, soprattutto, scegliere con accuratezza la qualità degli ingredienti.

Il piatto che più di ogni altro riesce ad esaltare il gusto inconfondibile del tubero più pregiato è il risotto al tartufo. Un vero e proprio gioiello della cucina italiana.

Il risotto al tartufo si può fare sia con il tartufo bianco che con il tartufo nero: le varietà più pregiate sono per quello bianco il tartufo d’Alba e per quello nero il tartufo di Norcia.


risotto-al-tartufo
risotto-al-tartufo

Risotto al tartufo bianco

In questa ricetta molto facile, per 4 persone, sarà sufficiente preparare circa 400 grammi di riso carnaroli facendolo tostare a secco in una pentola.

A questo punto aggiungete olio extravergine di oliva dopodiché fate sfumare nella pentola mezzo bicchiere di vino bianco. A questo punto andremo ad aggiungere poco per volta del brodo caldo vegetale. Aggiustate di sale.

Una volta che saremo riusciti a far cuocere il riso nel brodo, andremo ad aggiungere 60 grammi di burro e circa 100 grammi di Parmigiano grattugiato. Mantecate.

Lasciate riposare il riso nella pentola coperta a fuoco spento per qualche minuto. Durante il servizio a tavola aggiungerete in ogni piatto delle lamelle piuttosto sottili di tartufo a crudo, precedentemente lavato.

Risotto al tartufo nero

Per realizzare un bel risotto per 4 persone avremo bisogno di un tartufo di circa 80 grammi.

Lavate accuratamente il tartufo utilizzando uno spazzolino o pennello ed un panno umido. Assicuratevi che non rimangano residui di terra e impurità. Tagliate il tartufo a lamelle piuttosto sottili e mettetele da parte.

In una casseruola piuttosto alta mettete circa 30 grammi di burro e fatelo spumare. Aggiungete circa 400 grammi di riso e fatelo tostare mescolando spesso.

Aggiungete poi del brodo di carne poco alla volta. Per completare la cottura dovrebbe essere sufficiente poco più di un litro di brodo. Non lasciate che il riso si asciughi troppo ma rimanga sempre cremoso durante la cottura. Aggiustate di sale.

Una volta raggiunta la cottura del riso aggiungete circa 20/30 grammi di burro e 60/80 grammi di Parmigiano e fate mantecare. Al momento dell’impiattamento andrete a impreziosire i piatti con delle lamelle di tartufo nero servite a crudo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *